Grazie grazie grazie!
Vi scrivo quello che il 10 marzo 2018, emozionato, avrei voluto dirvi sul palco.

Grazie ad Fondazione Italiana Sommelier ed a tutti quelli che mi hanno sostenuto.
Grazie a Giacomo Tachis il grande “Mescola Vini”, io vado per la mia strada fiero di quello che lui mi ha insegnato: Passione, studio e piedi per terra, perché un traguardo di oggi è una sfida per domani.
Grazie ai produttori che credono e crederanno in me.
Due sono le parole che penso debbano accompagnare l’Enologia italiana in questo momento: sperimentazione e trasparenza.
Perché con la sperimentazione si permette ad un settore di evolversi e con la trasparenza si acquista la fiducia del pubblico e si fa quella chiarezza di cui il mondo del vino sembra aver bisogno.
Sto lavorando ad un progetto sperimentale che credo darà un utile contributo alle Aziende coinvolte. Il premio di Bibenda è un grande stimolo a proseguire in questa direzione!

Please rate this

Lascia un commento